SITO UFFICIALE
ASD SF CABRINI 98

Arriva il primo punto per la prima squadra, pareggio importante a Giardinetti con la Pibe de Oro

Domenica 21 ottobre, al campo Sbardella, è andata in scena una bellissima partita tra i padroni di casa della Pide de Oro e la S.F. Cabrini ’98, match che ha avuto mille emozioni e che significava molto per i ragazzi di Mister Mosetti reduci da tre sconfitte consecutive. I “parrocchiali”, vogliosi di rifarsi, disputano una delle migliori prestazioni da quando Mosetti è alla guida di questa squadra, mettendo in campo grinta e determinazione, grazie anche alle doppie sedute di allenamenti durante la settimana. La Cabrini, guidata dal capitano Bonzo (Francesco Tramontano), si schiera con un 3-5-2 molto offensivo, con una formazione pronta a chiudersi bene in difesa e a ripartire palla al piede con le ripartenze.

In porta il solito Zafferami para rigori, difesa guidata dall’esperienza di Petacci, con Di Martino R. e Paolo Barbaria pronti a chiudere ogni incursione avversaria. Centrocampo con Tramontano Francesco mediano, i due di interdizione Filippetti e Giansante, e gli esterni, entrambi al debutto con questa maglia, Catalano e Mohaddere. In attacco il solito Tramontano G., spalleggiato da D’Ubaldo L., proveniente dalla Cantera parrocchiale.

Come ci si aspettava, la squadra di casa inizia subito forte, rendendosi molteplici volte pericolosa e sfiorando il goal del vantaggio. La S.F. Cabrini ’98 si difende molto bene, anche grazie alle parate del suo numero 1 e cerca di ripartire. Al 15’ cade il muro bianco-blu. Su un lancio laterale, la difesa si fa trovare impreparata e distratta, lasciando libero l’attaccante avversario di puntare la porta e, complice anche una deviazione sfortunata di Di Martino, battere un incolpevole Zafferami.

Tutti si aspettavano un tracollo generale come già era successo molte volte in passato, ma i ragazzi di Mosetti, senza farsi intimidire, riescono a reagire, producendo numerose azioni offensive. Gli azzurri riescono in poco tempo a trovare il pareggio con Tramontano G., con un’incredibile incornata da vero centravanti. Un goal importantissimo che rimette le cose apposto e che mancava da molto tempo ad un giocatore che deve tornare ad essere uno dei più importanti elementi della rosa.

Galvanizzata dal pareggio, la squadra sembra aver recuperato la tranquillità di una volta e riesce a far girare bene la palla non rischiando mai in difesa, Cabrini che diventa padrona del campo e sfiora il goal dell’1-2 in molte occasioni. Pibe de Oro che invece accusa il colpo e perde la brillantezza iniziale, abbassando molto il baricentro e non riuscendo più ad uscire palla al piede.

Al 35’ la Cabrini trova il goal del sorpasso. Grande giocata di Giansante al limite dell’area che, con un cross teso, fa un assist stupendo a D’Ubaldo L. che trova il suo primo goal in Categoria.

Si va negli spogliatoi sul 1-2 per gli ospiti. Inizia il secondo tempo e La Pibe de Oro entra in campo decisa a trovare il goal del pareggio. La Cabrini, come nella prima parte di gioco subisce la reazione rabbiosa dei padroni di casa e cerca di difendersi in qualunque modo. Al 65’, dopo varie occasioni, l’arbitro fischia una punizione alquanto dubbiosa, che viene trasformata dal capitano Alteri con un gran tiro rasoterra. La partita diventa bellissima e divertente con tante occasioni per entrambe le squadre.

La Cabrini sembra averne di più, approfittando anche della stanchezza degli avversari e va vicinissima molte volte al 2-3, rendendosi pericolosa prima con il capitano Bonzo, che con un gran tiro da fuori area centra in pieno il palo con il portiere immobile ormai battuto, e poi con De Rocchis, subentrato a D’Ubaldo L., che ingaggia un duello personale con il portiere della Pibe de Oro che gli nega il goal più volte.

La partita finisce con un 2-2 che non soddisfa pienamente nessuna delle due squadre. Ci sono tanti rimpianti per una gara che, per come si era messa, avremmo potuto vincere e portare a casa i 3 punti. Mister Mosetti e la società devono essere soddisfatti dalla prestazione della squadra che ha messo tutto in campo. Arriva il primo punto stagionale che muove la classifica, portandoci sopra la zona retrocessione. Importante adesso è continuare su questa strada, seguendo i consigli di Mosetti e del direttore Accivile, e cercare di riproporre il bel calcio fatto vedere domenica scorsa. SEMPRE FORZA CABRINI.

 

VAI AL TABELLINO DELLA GARA