SITO UFFICIALE
ASD SF CABRINI 98

La Juniores non si ferma più, battuto anche il Tivoli Calcio 1919

Continua la marcia della Juniores di Tramontano e Accivile, che dopo la sconfitta nel derby non conosce altro risultato che la vittoria. Stavolta a farne le spese è il Tivoli Calcio 1919, autore comunque di una grande prestazione e di una ottima proposta di gioco. Esordio vincente per la maglia giallo fluo targata Windrose, nuovo sponsor della squadra di Via Salento, nonostante un primo tempo giocato ampiamente sotto le aspettative, il Tivoli è costruito bene in difesa e dotato di ottima tecnica negli elementi che compongono il centrocampo, che per la quasi totalità della prima frazione domina sui fluorescenti ragazzi di Piazza Massa Carrara. Proposta offensiva del Tivoli che però non impensierisce affatto il numero 1 di casa Davide De Pascale, attento in quelle poche occasioni in cui è chiamato in causa. La Cabrini soffre sulle fasce e il 352 scelto in avvio verso la mezz’ora cambia in un più ordinato 433 con Morelli spostato in fase offensiva a supporto della coppia Cataldo, altra prestazione fondamentale per la squadra con le sue sponde e la sua lotta contro i centrali avversari, D’Ubaldo. Il primo tempo si chiude a reti inviolate senza occasioni da gol da una parte e dall’altra. Nella ripresa la Cabrini cambia passo, 442 con Pinto in avanti con Cataldo e D’Ubaldo e Morelli sulle fasce, con quest’ultimo da questo momento offre una prestazione pressoché perfetta in fase difensiva e in assistenza per l’attacco. La voglia di portare a casa altri 3 punti è tanta e il solito Pinto su una punizione di Capitan Andrea Tramontano, stacca più in alto di tutti, e complice un’uscita spregiudicata dell’estremo difensore avversario, insacca la rete dell’1a0. Il Tivoli non ci sta e continua a costruire gioco, ma la difesa della Cabrini continua a dimostrare una solidità mai vista con Di Renzi autentica sorpresa di inizio stagione a chiudere ogni possibile sbocco degli opponenti. Impermeabilità difensiva che però viene rotta a circa 15’ dal termine, quando il Tivoli, nonostante l’uomo in meno per una giusta espulsione per un fallo folle di un attaccante molto nervoso, trova il pari di testa dopo gli sviluppi di una palla ferma. Primo tiro verso De Pascale, incolpevole, e situazione riportata in parità. Fuori Tramontano Andrea per il fratello Davide, e proprio quest’ultimo di trasforma nell’insolito protagonista della vittoria con una staffilata di esterno destro dai 30 metri che trova impreparato il portiere ospite. 2a1, primo gol per il numero 10 e 7’ al fischio finale. Finale incandescente con il Tivoli che prova a trovare la via del pari contro il muro Cabriniano rinforzato dallo spostamento di Pacelli in posizione arretrata e Cabrini che spreca con D’Ubaldo lanciato a rete da solo, sull’unico buon intervento del numero 1 tivolese. 3 punti fondamentali che spingono i nostri ragazzi al quarto posto solitario a meno due dalle prime della classe, che però vantano una gara giocata in più. Ancora una prestazione stellare per Pinto e Di Renzi, ottime le prove anche di Morelli, Candela, Tagliaferri e del solito ordinato Fortunato, leader della difesa. Alla ripresa dopo il blocco forzato a causa della decisione dell’AIA di non inviare arbitri per le gare del prossimo weekend dopo l’aggressione ai danni di un direttore di gara, si torna nuovamente in casa (quarta partita su cinque disputate) per affrontare il Villa Adriana e continuare la scalata. Forza ragazzi! Forza Cabrini!