SITO UFFICIALE
ASD SF CABRINI 98

Seconda Categoria, tre punti fondamentali in casa della Sanpolese prima in classifica

Tre punti fondamentali. Tre punti pesanti. Ma sopratutto la cosa che fa notizia è che arrivano fuori casa ai danni di una delle momentanee capoliste, la Sanpolese.

Mattina fredda, campo di terra battuta. La Cabrini si presenta per problemi di organico in solo 14 uomini, due dei quali pescati dalla cantera della Juniores. Gli stessi risulteranno determinanti.

Pronti via Sanpolese in total black, Cabrini in bianco-giallo. I padroni di casa ci provano da subito in tutti i modi. La difesa diretta da Di Martino, Petacci e Barbaria Paolo regge benissimo e offre pochi spunti ai locali per andare al tiro. La pressione sale e quando è chiamato in causa Zafferami sfodera 4 parate in sequenza in diverse azioni di notevole fattura. La Cabrini si affaccia raramente nella metà campo avversaria ma quando lo fa, impensierisce non poco la retroguardia locale. Pinto, Catalano e Tramontano Giacomo spingono parecchio in contropiede e su una bella azione a Giansante viene negata la gioia del gol da una ribattuta di uno dei cereali di difesa.

Nella seconda frazione D’Ubaldo prende il posto di Faieta e sembra di assistere allo stesso copione, Zafferami che salva l’inimmaginabile e il centrocampo ospite che fatica ad arginare gli attacchi Sanpolesi. Intorno al 15’ però cambia il vento. Pinto e Tramontano con una serie di intese trovano prima quasi la via del gol con Giacomo che spara a lato da vicinissimo, poi lo stesso innescato da Filippetti salta il portiere al limite dell’area e con un pallonetto pregievole fa 1-0.

Gli ospiti reagiscono subito ma Zafferami oggi è quasi insuperabile, non in una mischia su un calcio d’angolo. 1-1.

A questo punto si potrebbe pensare che gli ospiti come in passato possano crollare e cedere campo. Ma non oggi. La Cabrini tiene corta la squadra, sale e copre intelligentemente e su l’ennesimo spunto in contropiede Tramontano fa doppietta.

Sanpolese impietrita. 10’ di fuoco finali che regalano emozioni fortissime. Da segnalare un rigore dubbio richiesto dai locali allo scadere dell’ultimo secondo dell’ultimo minuto di recupero.

Una vittoria emozionante. Ennesima dimostrazione di forza che questa volta fortunatamente ha portato 3 punti, forse i più importanti fin’ora conquistati in questi due anni di gestione Mosetti. Da segnalare 95 minuti di un Claudio Petacci che con 49 primavere ha diretto una fase difensiva insieme a Di Martino, oggi capitano, e Barbaria Paolo, sontuosa.

La strada giusta, forse, è stata imbeccata, continuiamo a correre! FORZA CABRINI!!!!!!

VAI AL TABELLINO DELLA GARA